Case Mare Blu

Case vacanze a Parghelia

Per informazioni

Parghelia e dintorni

Cosa vedere

Parghelia

Spiaggia di Michelino a PargheliaParghelia confina con la rinomata Tropea ed è un comune di 1.338 abitanti della provincia di Vibo Valentia a 75 metri sul livello del mare. Il territorio ha un’estensione pari a 8 km² e una spiaggia di 8 km. Confina a sud con il comune di Tropea, a nord con il Comune di Zambrone, a est con il comune di Zaccanopoli e a ovest con il Mar Tirreno.Il paese è stato quasi interamente ricostruito negli anni venti in seguito al terremoto del 1905 che rase al suolo Parghelia (solo la Chiesa della SS. Madonna di Portosalvo resistette al sisma). Grazie alle splendide spiagge (Michelino, Vardano e La Grazia tra tutte), alle strutture ricettive delle quali dispone e alla sua vicinanza a Tropea (2 km), è divenuta negli anni una meta turistica estiva di richiamo.

Parghelia è uno dei paesi appartenenti alla Costa degli Dei: tratto di litorale dalla indiscutibile bellezza ricadente nella provincia di Vibo Valentia. Il Comune comprende due centri abitati, il capoluogo Parghelia e la frazione Fitili.


Tropea

Tramonto da Tropea guardando lo Stromboli EolieTropea lascia sicuramente il segno per la sua bellezza e il suo innato fascino. Trascorrere almeno un’estate a Tropea si può dire che sia d’obbligo.

Negli ultimi anni Tropea è stata meta di vacanzieri innamorati di spiagge uniche ed ineguagliabili. Sabbia fine e bianca, mare cristallino e borgo caratterizzato da antichi vicoli hanno reso indimenticabile il soggiorno dei visitatori in quella che è denominata “La Perla del Tirreno”.

Ammirare i tramonti di Tropea è sicuramente un momento che rimane impresso per lungo tempo e d’estate vivere la notte a Tropea, passeggiando lungo il caratteristico corso che termina all’affaccio dell’Isola, gustando un gelato tipico ai tavolini della suggestiva piazza o sorseggiando un Drink di mezzanotte, fa annoverare la propria vacanza tra quelle indimenticabili.


Le Isole Eolie

Isole EolieLe Isole Eolie, dette anche Isole Lipari, sono un arcipelago appartenente all’arco Eoliano situato nel Mar Tirreno meridionale, a nord della costa siciliana.

Di origine vulcanica, comprende i due vulcani attivi di Stromboli e Vulcano e vari fenomeni di vulcanismo secondario; amministrativamente fa parte della città metropolitana di Messina.

L’arcipelago è una destinazione turistica molto popolare: le isole, infatti, attraggono fino a 600.000 visitatori annuali.


Reggio Calabria

Bronzi di RiacePrimo comune per popolazione e unica città metropolitana della Regione, oltreché sede del Consiglio regionale della Calabria, è capofila della cosiddetta Grande Reggio, agglomerazione urbana che raccoglie i vari comuni della sponda calabrese dello stretto di Messina.

Insieme all’area metropolitana di Messina, rappresenta il cuore dell’area metropolitana dello Stretto, una conurbazione frutto della continuità urbana, forte integrazione sociale ed economica tra i comuni delle due sponde dello stretto.

Reggio Calabria possiede un museo archeologico nazionale, uno tra i più importanti in Italia, custode delle più importanti collezioni di reperti della Magna Grecia e dei Bronzi di Riace, divenuti tra i suoi simboli identificativi.


Grotte di Zungri – la città di pietra

Grotte di ZungriUn posto magico dove vivere una giornata immersi in un’atmosfera unica. Un viaggio lungo mille anni a ritroso nel tempo, in uno dei luoghi più affascinanti e caratteristici della Calabria.

Il Museo della Civiltà Rupestre e Contadina è un microcosmo aperto su un mondo antico, un mondo che non esiste più, ma che è ancora in grado di raccontare storie incredibili.

L’itinerario di visita all’Insediamento Rupestre parte dal Museo e si snoda attraverso un vialetto che porta al sito archeologico. Questo percorso procede “a ritroso nel tempo”, infatti le prime costruzioni che si vedono sono anche quelle più recenti, man mano che si scende ci si addentra nella parte più antica dell’insediamento, fino alle aree non ancora accessibili al pubblico che nascondono molti altri segreti.


Certosa di Serra San Bruno

Certosa di Serra San BrunoLa certosa di Serra San Bruno (anche Certosa dei Santi Stefano e Bruno) è un monastero certosino situato vicino all’omonima cittadina in provincia di Vibo Valentia. Sorge a circa 815 metri s.l.m.

Fondata il 24 giugno 1084 in Francia, nei dintorni di Grenoble, la prima Abbazia certosina, sei anni più tardi Bruno di Colonia fu convocato presso la corte vaticana da Oddo di Châtillon (suo ex discepolo, tra il 1056 e il 1076, alla scuola del Duomo di Reims), giunto in Italia nel 1080 ed eletto pontefice nel 1088 col nome di Urbano II.

Costretto a stabilirsi sull’Isola Tiberina causa l’ostilità della Curia romana, favorevole al reinsediamento (1087) dell’antipapa Clemente III (Guiberto di Ravenna), tra il 1089 e il 1098 Urbano II soggiornò ripetutamente nei territori dell’Italia meridionale conquistati dai Normanni.


Castello di Murat a Pizzo Calabro

Castello di PizzoIl castello di Pizzo si trova a Pizzo, cittadina della Calabria in provincia di Vibo Valentia, ed è noto anche come Castello Murat, in ricordo di Gioacchino Murat che nel 1815 qui venne prima imprigionato e poi fucilato il 13 ottobre dello stesso anno.

Il castello è visitabile ed ospita un museo, nelle cui sale è allestita una mostra che illustra gli ultimi giorni del suo illustre prigioniero, dall’incarcerazione al processo, fino alla confessione che precedette la fucilazione, ed un frammento di una scultura di Antonio Canova, andata persa durante il passaggio di Giuseppe Garibaldi, della quale è rimasta solo la parte rappresentante un elmo.


Chiesetta di Piedigrotta

Chiesetta di PiedigrottaLa chiesetta di Piedigrotta è un luogo di culto cattolico, interamente scavata nelle rocce tufacee, situato un chilometro a nord di Pizzo, in località “La Madonnella”.

Al suo interno sono presenti diversi gruppi scultorei che l’arredano, anch’essi in tufo. La chiesa è contigua alla spiaggia, ed essendo esposta a ponente, ne risulta molto suggestiva la visita pomeridiana, quando i raggi del sole penetrano nelle profondità delle grotte mettendo in risalto le colorazioni dei sali minerali che ricoprono le pareti.

Alcuni definiscono la visita della chiesetta come un’esperienza mistica.

CHIUDI
  • Contatto diretto
  • Miglior tariffa
  • Offerte riservate
Contattaci!!!

o scrivici su Whatsapp

WhatsApp
SCOPRI I VANTAGGI
PRENOTA DIRETTAMENTE CON NOI!